domenica 14 luglio 2013

Tre libri per l'estate 2013

Buona domenica, cari lettori!
Sotto l'ombrellone, si sa, si legge volentieri. Ma cosa? Curiosando tra le ultime (o le prossime) uscite di diverse case editrici, ecco tre libri che mi sono sembrati interessanti, spaziando tra tre generi diversi.

URBAN FANTASY

Tutti gli appassionati di Cassandra Clare sanno già che il 23 luglio uscirà il terzo volume della saga "Le origini".

La saga è composta da:
1. Shadowhunters. Le origini - L'angelo
2. Shadowhunters. Le origini - Il principe
e...

CASSANDRA CLARE
SHADOWHUNTERS. LE ORIGINI #3- LA PRINCIPESSA

Editore: Mondadori
Pagine: 564
Prezzo: € 17,00

TRAMA

Tessa Gray dovrebbe essere felice - le spose non sono tutte felici?
Eppure, mentre si prepara per il suo matrimonio, una rete di ombre inizia a stringersi intorno agli Shadowhunter dell'Istituto di Londra. Compare un nuovo demone, uno legato per sangue e segreti a Mortmain, l'uomo che pianifica di usare il suo esercito di spietati automi, the Infernal Devices, per distruggere gli Shadowhunter. Mortmain ha bisogno solamente di un ultima cosa per ultimare il suo piano. Ha bisogno di Tessa. E Jem e Will, i ragazzi che rivendicano lo stesso interesse per il cuore di Tessa faranno ogni cosa per salvarla.







ROMANCE

Vi segnalo questo romanzo usciro il 27 giugno per Nord.

«L’amore s’intreccia alla suspense in un romanzo adatto a tutti i palati. Aimee Agresti ha fatto centro.»
Publishers Weekly

AIMEE AGRESTI
IL FASCINO DEL PECCATO

TRAMA

Colonne di marmo, scalinate vertiginose, lampadari di cristallo: finalmente il Lexington Hotel sta per tornare al suo antico splendore. E, per la giovane Haven, la riapertura dello storico albergo di Chicago rappresenta un’opportunità imperdibile. Dopo una durissima selezione, la ragazza è stata infatti assunta come fotografa: ben presto, potrà entrare in contatto con molti personaggi influenti e iniziare così una carriera di successo. Bastano pochi giorni, però, perché Haven si renda conto che quel lavoro nasconde un lato da incubo, fatto di orari assurdi, meschinità e richieste impossibili da soddisfare. Per fortuna il suo supervisore, Lucian, è una persona molto comprensiva, oltre che un uomo incredibilmente affascinante… Determinato, ambizioso e sempre circondato da splendide donne, Lucian è un vero seduttore ma, benché sia molto attratta da lui, Haven non vuole essere l’ennesima conquista e, soprattutto, non si fida. Sarà per il mistero che circonda alcune zone dell’albergo – dove Lucian le proibisce di andare –, per l’asprezza con la quale lui a volte rimprovera i colleghi o per il fatto che non voglia mai essere fotografato? È come se la gentilezza e la disponibilità di Lucian fossero una facciata, una maschera dietro cui si cela un animo oscuro e molto pericoloso…

NARRATIVA ITALIANA

E infine vi segnalo un libro non fresco di stampa, ma che sta continuando a far parlare di sé...

ANDREA VITALI
UN BEL SOGNO D'AMORE

A Bellano gira voce che presso il cinema della Casa del Popolo verrà proiettato Ultimo tango a Parigi. Siamo nel febbraio del 1973, e per i vicoli del paese spazzati dal gelo si scatena una guerra senza frontiere. A combattersi, due fazioni ben distinte: da una parte gli impazienti che fantasticano a briglia sciolta sulle vertiginose scene di nudo che ci si aspetta di vedere sullo schermo; dall'altro, schierati con il parroco, coloro che pretendono di evitare a Bellano una simile depravazione, e snocciolano rosari come se fossero impegnati in una guerra preventiva contro il demonio. I tempi però sono cambiati, e nulla può fermare il «progresso» né, tanto meno, intralciare gli affari di Idolo Geppi, gestore del cinema, che ha provveduto per tempo a maggiorare i prezzi dei biglietti. Ma Idolo non è l'unico ad approfittare dell'occasione. Adelaide, giovane e volitiva operaia del cotonificio, mette con le spalle al muro Alfredo, il fidanzato eternamente indeciso su ogni cosa: o la porterà al cinema o lei ci andrà lo stesso, magari con quel bel fusto di Ernesto, che le ha già messo gli occhi addosso e che a lei non dispiace neanche un po', per quanto sia una testa matta e non ci voglia molto a capire che presto o tardi finirà per mettersi nei guai. Cosa che puntualmente accadrà di lì a qualche mese, quando Ernesto finirà implicato nel contrabbando di sigarette riuscendo a inguaiare la stessa Adelaide.
In Un bel sogno d'amore, con un pizzico di nostalgia e con grande divertimento, assistiamo alla messa in scena di un paese scosso dalla modernità che si insinua fra le contrade sotto forma di ammiccanti locandine cinematografiche, attraversato da una criminalità ancora romantica e pasticciona che gioca a guardie e ladri con i carabinieri della caserma locale inscenando sgangherate azioni fuorilegge, e animato dalla normalità di chi spera in un amore felice che possa coronare il sogno di una famiglia come si deve.

Quali avete già letto? O quale vi ispira di più? ;)