venerdì 22 maggio 2015

Un nuovo nome per il blog:
Diario di una scribacchina


"Il momento del cambiamento è l’unica poesia."
(Adrienne Rich)

Oggi mi sono svegliata e ho modificato il nome del blog.
Adesso, come potete notare, si intitola Diario di una scribacchina.

Non c'è un motivo preciso. Solo che ogni tanto mi prende una gran voglia di cambiare.

Cambiare città, vivendo prima a Bergamo, poi a Pavia, poi a Stoccolma e presto tornerò di nuovo a Bergamo.

Cambiare colore e taglio di capelli: rossi, viola, ricci, lisci, ondulati, corti, lunghi, i miei poveri capelli ne hanno subiti di tutti i colori e di tutte le forme.

Cambiare genere. Come scribacchina mi piace sperimentare, non rimanere legata a un genere letterario o a un target.

Immagine presa dal blog "Viaggi zaino in spalla"
Cambiare tutto, insomma.

Francamente mi stupisco che il mio ragazzo sia lo stesso da tre anni.

Comunque, ringrazio chi ha letto il blog in questi anni. Ringrazio i lettori silenziosi, che ci sono ma non commentano mai (sappiate che le visualizzazioni non mentono! Ci siete, e siete anche tanti, razza di timidoni!). E ringrazio chi lascia spesso una traccia di sé.

Spero che vogliate continuare a seguirmi anche in questa nuova avventura.