mercoledì 11 febbraio 2015

Una giornata a Stoccolma


Qui a Stoccolma è spuntato il sole, la neve comincia a sciogliersi e io mi rotolo felice nella mia nuova routine da Erasmus.
La mattina lavoro alla tesi di laurea specialistica.
Pranzo.
Leggo, oppure vado a lezione: per ora frequento solo l'interessante Corso di Scrittura Creativa.
E poi scrivo. Che cosa? Forse ne parlerò tra qualche mese, se tutto procede bene.

E la sera?

Qui le serate scorrono tra amicizie imprevedibili e multiculturali. Ora esco con un gruppo di ragazze e ragazze provenienti da Cina, Germania, Austria, Texas, Polonia. Li guardo uno dopo l'altro e sembra di fare il giro del mondo in una stanza. Siamo qui tutti con il nostro inglese da perfezionare ma che è sempre più spontaneo; tutti con la nostra voglia di socializzare.

È spettacolare e semplice il modo in cui si riesce a legare. Fare l'Erasmus - credo - è un po' come tornare bambini: tutto è nuovo e splendido, e per fare amicizia basta dire il proprio nome.


"We have a city to love"

Album di foto di Stoccolma