giovedì 14 novembre 2013

Fiori d'Agave#3 - Citazione da "Il piccolo principe"

E' un periodo strano, confuso, caotico.
Come sapete, sono stata a Lucca (e non solo) per la promozione del mio romanzo, e nel frattempo io (e non solo) abbiamo preparato una piccola sorpresa che chi ha amato Di me diranno che ho ucciso un angelo non può proprio perdersi (settimana prossima ne vedrete delle belle!).
In tutto questo, mi mancano due settimane alla consegna della tesi e sto cercando di non impazzire, e sono rimasta indietro con le recensioni e le rubriche!

Ma oggi vorrei, in parte, riscattarmi, tornando con un nuovo appuntamento della rubrica Fiori d'Agave, e parlando questa volta di uno dei romanzi che ho amato di più... e che hanno segnato il mio modo di scrivere.


Ho conosciuto Il piccolo principe da piccola, ma come accade per tutti i racconti per bambini, ho potuto apprezzarlo veramente solo più tardi. I romanzi per l'infanzia, infatti, hanno la capacità unica di scavare nel senso profondo della vita con le parole leggere di una storia di fate.
E sono convinta che il senso delle cose si possa trovare solo nel reparto ragazzi di una libreria.
Come questa piccola perla.


Ma la volpe ritornò alla sua idea: «La mia vita è monotona. Io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me .Tutte le galline si assomigliano, e tutti gli uomini si assomigliano. E io mi annoio per ciò. Ma se tu mi addomestichi la mia vita, sarà come illuminata. Conoscerò il rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. E poi, guarda! Vedi, laggiù in
fondo, dei campi di grano? Io non mangio il pane e il grano, per me è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai dei capelli color d'oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai
addomesticato. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano…»

Nell'incontro tra la volpe e il piccolo principe si può leggere la bellezza di avere qualcuno di importante. Perché rimaniamo per sempre legati alle persone che ci hanno addomesticato.
Anche se quelle persone, forse, un giorno, se ne andranno, l'amore che si riceve è qualcosa che resta.
Ci resterà da amare il rumore del vento nel grano.
E non sarà poco.

Per approfondire, vi lascio,
come sempre, i dettagli sull'opera.

Autore: Antoine de Saint-Exupéry
Titolo: Il piccolo principe
Editore: Bompiani
Pagine:144
Prezzo: €7.90

Quarta di copertina

A cinquant'anni dalla pubblicazione negli Stati Uniti del libro, Il Piccolo principe è divenuto un longseller internazionale, un testo-chiave di formazione. Antoine de Saint-Exupéry, il suo autore, era un aviatore e un umanista: adorava volare e s'interessava agli uomini. Qualche mese dopo l'apparizione del suo capolavoro, scomparve in aereo sul Mar Mediterraneo. Ma la favola del ragazzino dai capelli d'oro continua.

 

E voi, conoscete questo libro? Avete qualche frase preferita?