mercoledì 16 novembre 2016

Leggevo, leggo, leggerò #3

Chi mi conosce sa che soffro di schizofrenia letteraria. Leggo di tutto, a seconda dell'umore o della necessità. Leggo per distrarmi, per divertirmi, per capire, per ritrovare qualcosa che avevo perso.
Capita spesso che nello stesso mese si alternino fiabe, classici di qualsiasi epoca, chick-lit, fantasy, saggi, bestseller internazionali o volumi meno sconosciuti.

Ecco i tre LLL della settimana.

Leggevo
Omero, Iliade

Quando ho compiuto sedici anni mi sono detta: leggerò tutti i libri di cui ho sempre sentito parlare ma che non ho mai aperto. Da allora divoro classici. L'Iliade, il libro-culla della nostra letteratura, non si era mai posata sul mio scaffale. L'ho fatto ora, amando la bellissima traduzione di Maria Grazia Ciani come potrei amare un uomo.
Sono note le parole di Ettore ad Andromaca, la  furia di Achille contro Ettore, la commozione di Achille di fronte a Priamo. Ma quanto sono belli anche alcuni brani meno conosciuti! Diomede che in battaglia ferisce Ares, il dio della guerra in persona! Paride che da Afrodite viene sottratto alla morte e, salvo e al sicuro, viene colto dal desiderio più naturale del mondo: fare l'amore con Elena. Elena, tragica figura inascoltata. Achille, malinconico e furioso, implacabile e consapevole del proprio destino.
Ecco, ora che ne parlo, mi viene voglia di rileggerla.

Leggo
Alessandro Piperno, Inseparabili

Mi vergogno un po' a dirlo, ma non avevo mai letto nulla di Piperno. Lo conosco solo per gli articoli che scrive per la "Lettura" del "Corriere della Sera". E che, manco a dirlo, sono pieni di quel misto di ironia e spessore che mi tiene inchiodata alla pagina.
Altra confessione: Gli Inseparabili, inizialmente, mi ha infastidito. Abituata all'umorismo più sottile ed equilibrato degli articoli, il romanzo mi sembrava alla ricerca della risata grossolana.
Poi mi ha catturato la capacità di Piperno di creare personaggi schizofrenici, drammatici, esilaranti e al tempo stesso coerenti. Le dinamiche di coppia sono insieme assurde e reali. Il ritmo incalza. Voglio sapere come va avanti.

Leggerò
Sul mio comodino si affollano libri che voglio leggere da una vita, e volumi che ho appena scoperto e mi hanno subito incuriosito. Tra questi, Vietato leggere all'inferno, di Roberto Gerilli. Conosciuto perché conosco la casa editrice, Speechless. Parla di un mondo dove la lettura è illegale. Se mi ci trovassi, sarei nei guai. 
Seguirà Elvira Serra: direi che è ora di lasciarmi trasportare dal vento.
E poi, visto che ultimamente mi sono appassionata alla psicologia e al tempo stesso all'Iliade, direi che potrebbe essere una bella trovata godermi l'Odissea e subito dopo Il complesso di Telemaco, di Massimo Recalcati, un saggio sul nostro tempo è sul nostro sentirci orfani di un padre (principio regolatore del cosmo) che non torna a darci una regolata.
E La dama e l'unicorno? L'ho trovato al Libraccio scontato del 50% e non ho saputo resistere.
Insomma, la mia lista è sempre difficile da smaltire.


E voi? Quali di questi libri conoscete? 
Cosa state leggendo in questo periodo?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...