lunedì 29 maggio 2017

La bambina che legge 451 libri all'anno


Leggiamo per divertimento, per necessità, per bisogno di evasione o per ritrovarci nelle parole di qualcun altro. Leggiamo perché ci piace. E a qualcuno piace tanto, tantissimo.

Stella Fornoni
Ad Ardesio, in provincia di Bergamo, c'è una bambina che prende così tanti libri che va in biblioteca con la valigia. Si chiama Stella Fornoni, ha 9 anni e nel 2016 ha preso in prestito 451 volumi

L'ho intervistata per il "Corriere della Sera", ed è stata una delle chiacchierate più divertenti che io abbia fatto per il giornale. Al telefono, Stella risponde con entusiasmo e precisione.

«Mi piacciono soprattutto le storie fantastiche - dice Stella -. Ad esempio, i viaggi di Geronimo Stilton nel Regno della Fantasia. E poi tutta la collezione delle Tea Sisters. E le Winx! Ho visto i cartoni e ho scoperto i libri, come Il compleanno di Stella. Lei è la mia preferita, e si chiama come me». E continua: «Ed è bellissima la serie delle Cipolline». Si tratta di Gol!, di Luigi Garlando.

«Abbiamo la biblioteca a 50 metri da casa e ci andiamo 2 o 3 volte alla settimana - racconta la mamma -. Così si è appassionata alla lettura. Quando era più piccola, glieli leggevamo io e mio marito. Ora va avanti da sola». La bambina cita altre serie, da Giulio Coniglio, di Nicoletta Costa, alla Mucca Moka, di Agostino Traini, fino ai classici di Walt Disney. Legge, tra gli altri, alcuni volumi singoli. «Ma una volta ne ho preso uno che si intitola "La stella di Esther", pensando fosse una storia di magia - dice -. Ma mi ha spaventato!». Parla infatti di una ragazza ebrea in Germania al tempo delle persecuzioni naziste. 

Gol!, di Luigi Garlando
Se chiedi a Stella che libri non le sono piaciuti, risponde senza esitare: «Agatha Cristie! Li ha letti mio fratello». «Sì, quando ero in terza elementare», fa eco Mattia, che ora ha 14 anni ed è amante delle storie di John Grisham e Clive Cussler. «Ne leggo uno alla settimana. D'estate di più», specifica. Thriller, horror, avventura piacciono anche a papà Pietro, mentre mamma Stefania apprezza soprattutto Tracy Chevalier. 

Stella è la più giovane ad aver letto tanti libri con la sua tessera personale. Ma prima di lei, nella classifica dei lettori forti della Bergamasca rientra anche Anna Maria Maffeis. Con la sua scheda ha preso 597 libri nel 2016 e, con il marito Mario Cesari, li ha letti ai loro figli Lucia (10 anni), Benedetta (8) e Damiano (5). 

«Leggiamo insieme - racconta Anna Maria -. Quando il più piccolo sceglie quelli che gli piacciono, le sorelle restano comunque ad ascoltare, e viceversa. Anche se a volte Damiano parte con il suo libro alla ricerca del papà», sorride. E continua:
«La passione per la lettura è contagiosa. Tutti i bambini possono amarla, se hanno qualcuno che mostra loro quanto è divertente leggere. Per questo, la biblioteca di Treviolo organizza molte iniziative con il Comune e le scuole. Ad esempio, Benedetta è andata lì con la sua classe e alcuni bambini non ci erano mai stati prima».

«A me piace Agatha Mistery - dice Lucia -. No, non è Agatha Cristie. È un'investigatrice che ha 12 anni ed è molto intelligente».
Benedetta adora invece Il club delle baby sitter. E Damiano non ha dubbi. Il castello di Zampaciccia Zanzamiao pare che sia un capolavoro.

Agatha Mistery, di Sir Steve Stevenson
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...