Recensioni



1. "Personaggi che sfumano in altri come un velo di nebbia sottile che avvolge le vite intorno a noi. Questo è un libro simile ad un camaleonte, a seconda delle mani su cui si poserà, assumerà sfumature in base a quello che vorrete o avrete la necessità di trovare. Sono più che convinta che quando lo riaprirò avrà qualcosa di nuovo da insegnarmi."
La recensione completa qui: Sognando tra le righe

2. "Uno stile delicato pervaso di emozioni, per un insieme di personaggi che toccano il cuore con le loro storie. Una storia che si legge in poche ore che però lascia un po’ di amaro in bocca. La storia di un amore impossibile ma che diventa reale per poi scontrarsi con la crudeltà della realtà. Una storia per credere ancora in qualcosa che si pensava perso per sempre."
La recensione completa qui: Stelle nell'Iperuranio

3. "Ci ricordano cosa sia l’eroismo, che parte nei gesti quotidiani, quanto sia importante l’innocenza nell’affrontare l’altro e, soprattutto, che il calore del cuore non è meno importante di altre cose effimere per farci stare bene con noi stessi e nel mondo."
La recensione completa qui: Writer's Dream

4. "La prosa di Gisella culla, accarezza, abbraccia. E finché l'umanità avrà bisogno di un abbraccio, be', questo sarà il libro perfetto. Uno di quelli da salvare in caso di incendio."
La recensione completa qui: Diario di una dipendenza

5. "Lo stile di Gisella è rotondo, intenso, quasi profumato. Ogni periodo è costruito con sapienza e attenzione, perché in un romanzo così breve e simbolico nulla può essere lasciato al caso. E niente viene tralasciato, in una prosa che è quasi poesia e che accompagna il lettore da un’immagine all’altra, non tanto verso la fine del racconto quanto in un punto imprecisato di consapevolezza dentro se stesso."
La recensione completa qui: Mondoscrittura

6. "Questo romanzo è una lettura molto riflessiva e profonda; è il racconto di come un nuovo inizio debba per forza nascere dalla fine di qualcos’altro, di quanta bellezza e di quanto dolore ci possano essere nel corso della stessa vita e soprattutto di quanto valga la pena combattere per i momenti di gioia."
La recensione completa qui: I libri di Lo

7. "C'è tanto da portare alla luce durante questa lettura, è quasi impossibile cogliere tutte le sfumature del libro, tuttavia è affascinante immergersi nelle pagine e compiere un viaggio alla scoperta dell'umanità."
La recensione completa qui: L'antro di Aredhel

8. "Una favola moderna ma dal sapore unico ed antico. Indimenticabile."
La recensione completa qui: I miei sogni tra le pagine

9. "Quando sarete arrivati alla conclusione e riporrete il volume nella vostra libreria vi assalirà un enorme senso di nostalgia, come se vi foste appena separati da qualcuno cui volete bene."
La recensione completa qui: Verdecammino

10. "Un fiume in piena. Un atto di devozione all'intelligenza, all'eleganza stilistica e all'intelletto di coloro che leggono. Un atto di fede nella comprensione dell'animo umano complesso e sfaccettato."
La recensione completa qui: Bostonian Library

11. "Di me diranno che ho ucciso un angelo è una bellissima storia d'amore, raccontata attraverso forti emozioni e riflessioni che trasudano in ogni pagina del libro. Ogni capitolo è una lezione di vita da imparare e una lezione da superare per migliorarsi. "
La recensione completa qui: Il libro che pulsa

12. "Lo stile è molto poetico eppure semplice, lineare: riesce ad esprimere grandi concetti con una naturalezza disarmante. "
La recensione completa qui: Dusty pages in Wonderland

13. “Gisella Laterza regala una nuova sfumatura a questo genere letterario spogliandolo dei soliti cliché ed invertendo i ruoli. La storia di Gisella è impregnata di magia, la sua protagonista è affascinata dall'ignoto quanto lo sarebbe chiunque, ma la sua creatura mitologica non è come tutte le altre: il suo angelo senza nome è una delle creature più dolci e genuine mai incontrate in un romanzo.”
La recensione completa qui: My Caffè Letterario

14. "Gisella Laterza ci ha regalato una storia che profuma di sogno, magia e fiaba, una storia antica e moderna al tempo stesso, che non si legge tutti i giorni ma che tutti dovrebbero leggere."
La recensione completa qui: Coffee and Books

15. "Di me diranno che ho ucciso un angelo è una piccola perla nel mare della letteratura, un romanzo soffuso di grande dolcezza e di un velo di malinconia, e più che un "romanzo", lo definirei una fiaba, moderna e insieme senza tempo che sa toccare le corde più profonde del nostro cuore, una fiaba da leggere e rileggere, che mi sento di consigliare a tutti, giovani e meno giovani."
La recensione completa qui: I mille e un libro

16. "Siamo tutti degli angeli impassibili che per imparare l'umanità dobbiamo incontrare il prossimo, non è forse con il desiderio di conoscere che nascono le storie più interessanti?"
La recensione completa qui: Liusca's Dream

17. "Tra queste pagine, ho trovato una sorta di lenzuolo avvolgente, una carezza che mi ha turbata in alcuni momenti, e protetta dalla violenza dei tuoni, in molti altri."
La recensione completa qui: I libri ci salvano

18: "L'esordio della giovanissima Gisella Laterza è un romanzo che in sole 192 pagine è riuscito a trasmettermi molto più di quanto pensassi, e che con la sua atmosfera onirica mi ha trasportato, anche se per poche ore, in un un mondo sospeso tra il sogno e la realtà, dove il tempo rallenta fino a fermarsi, dove una semplice storia ha il potere di cambiare tante vite, e dove un amore impossibile riesce a sopravvivere nonostante tutto."
La recensione completa qui: Sweety Readers

19. "Con uno stile che ha una sorta di vena poetica Gisella Laterza percorre un viaggio nella vita e nell'animo umano, tentando di comprenderlo e renderlo più limpido ai nostri occhi."
La recensione completa qui: Il pianeta del libro

20. "Sotto forma di fiaba moderna, ma nonostante ciò, senza tempo, Di me diranno che ho ucciso un angelo è un libro che ci insegna con esempi reali e parole semplici il vero significato della vita e di come essere dei veri esseri umani."
La recensione completa qui: Libri da favola

21. "Un romanzo davvero ottimo per essere un romanzo d'esordio e per di più scritto da un'autrice giovanissima. Una storia che contiene tutte le note dolci e fantastiche di una favola ma che in realtà nasconde un significato più profondo ed intenso che a tratti fa riflettere. Un libro breve ma che lascia nel lettore un'impronta leggera e soffusa come una nuvola." 
La recensione completa qui: Reading at Tiffany's

22. "Seppur esordiente, Gisella Laterza è un’autrice talentuosa che sa come catturare l’attenzione del lettore e rendere la storia interessante già dalle prime pagine. La narrazione è elegante e poetica, accompagnata da frasi bellissime che il lettore sottolinea e rilegge con grande piacere."
La recensione completa qui: La Biblioteca dei Sogni

23. "Echi della poesia italiana e latina si intrecciano nelle pagine del romanzo, che parla a tutti, adulti e ragazzi, con la voce fresca della sua giovane autrice."
La recensione completa qui: Solo Libri

24. "Con un linguaggio semplice ma estremamente metaforico, Gisella Laterza ha creato qualcosa di unico nel suo genere. Questo libro è un vortice di emozioni che trasporta il lettore in una dimensione tra il sogno e la realtà. Viene naturale, infatti, identificarsi con Aurora e ascoltare rapiti l’autrice, chiedendoci se ciò che stiamo leggendo è davvero accaduto o no."
La recensione completa qui: Regin la Radiosa

25) "E' un incastro di storie, è una poesia in prosa quello che troverete tra le pagine: proprio per questo, non si tratta di un libro "facile", e non credo che sia per tutti i palati. Proprio per questo, il mio consiglio è di leggerlo e assaporarne l'odore di cenere e di fiori, il sapore di lacrime e stelle, le luci e le ombre."
La recensione completa qui: Aislinn Dreams

26) "Le parole scorrono fluide e melodiche e in tutto il racconto aleggia un senso di pace e quiete che sembra derivare direttamente dall'angelo protagonista."
La recensione completa qui: La biblioteca di Drusie

27) "Lettura atipica ma speciale ed unica nel suo genere. Gisella Laterza sorprende e mi fa sperare presto in un altro racconto così speciale e pieno di significati nascosti."
La recensione completa qui: Made for Books